Giornata Europea della Logopedia

La telelogopedia e le tecnologie digitali


Come ogni anno, il 6 Marzo si celebra la Giornata Europea della Logopedia, e quest’anno non poteva non essere dedicata alla telelogopedia e alle tecnologie digitali, “strumenti” che hanno permesso, nonostante la pandemia, di poter proseguire la riabilitazione e sentirsi più vicini ai nostri pazienti/utenti nonostante la restrizioni. 

E’ inevitabile sottolineare come la pratica lavorativa sia drasticamente cambiata con l’arrivo del COVID: camici monouso, occhiali protettivi/visor, plexiglas, rigide sanificazioni e soprattutto l’utilizzo della mascherina, che nasconde uno dei punti chiave della nostra presa in carico… la bocca. 
Ormai un anno fa, molti professionisti, come i logopedisti, hanno cercato di ripensare all’organizzazione delle loro sedute e di superare il vincolo del distanziamento, spostandosi virtualmente a casa dei propri pazienti, grazie all’uso della tecnologia. 

La mia esperienza

Nella mia esperienza personale, dopo un primo smarrimento, ho fatto ricorso alla creatività, per cercare di realizzare materiale utile, facilmente accessibile e accattivante per poter proseguire il trattamento di alcuni miei pazienti. 
La telelogopedia, in un periodo complicato, mi ha permesso di continuare a “essere” logopedista, nonostante una lunga positività da COVID che mi ha tenuta “lontana” per un po’ di mesi. 
Così, tra un sintomo e un altro, mi sono sentita nuovamente attiva, creando materiale da poter inviare via e-mail, organizzando e programmando video-chiamate, suggerendo applicazioni, creando giochi e web app, ricevendo messaggi e supportando famiglie e pazienti che come tutti noi si sono improvvisamente ritrovati in un mondo “sconosciuto e parallelo”. 

Sì, proprio io che della vicinanza e del contatto ne facevo uno dei cardini principali della nostra professione, mi sono dovuta in parte ricredere. Superfluo ribadire come la tecnologia non sia accessibile e fruibile a tutti e come uno schermo non possa trasmettere tutto quello che si può creare con un professionista e il proprio cliente in presenza, in una classica seduta di trattamento, ma il ricorso alla teleriabilitazione ha permesso di essere “così lontani, così vicini”. 

Buona giornata europea della LOGOPEDIA! 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

www.pilloledilogopedia.it - tutti i diritti riservati